Link

Che la vita è sofferenza
me l’avevi fatto
capire
ma dove ti trovo
adesso,
ti ho perso quando
cominciavo a capire
e le verdi idee
del mattino
si accompagnavano
alla pietra
del ricordo
ti vorrei toccare
dove arriva la sera
e finisce il senso
di noi.

 

Ho scritto questa poesia dopo aver saputo che Link, splendido e dolcissimo pastore tedesco a pelo lungo di un mio amico, è morto.

Spesso io e lui la domenica pomeriggio si andava per Vicenza o nei Colli Berici.

Mi mancherà la sua presenza e il suo modo elegante di farmi capire le cose.

Lascia un commento