Figure poetiche

Rumblando e ruminando
arriva la sera
il temporale.

Passeranno prima tra le nuvole
i soli
che al mio occhio si nasconda
l’alberata strada
dell’oblio.

 

Ho cercato di recuperare una figura retorica di grande fascino – l’adynaton – usata in tutta la poesia antica, ora molto meno. Si tratta del richiamo di una situazione non realizzabile attraverso il confronto con un’altra, descritta mediante una perifrasi iperbolica e paradossale. Questa è la seconda parte della poesia, mentre nella prima vi è un’altra figura retorica, l’onomatopea. Nella prima parte c’è anche un’anastrofe.

Per me meravigliose sono queste retoriche figure.

Lascia un commento