Aiuti umanitari alle popolazioni terremotate del Nepal

Spedizione Umanitaria Himalayan Aid 2016

Continua il ponte umanitario tra l’Italia e le popolazioni terremotate del Nepal, iniziato l’anno scorso grazie al progetto umanitario Himalayan Aid, tramite il quale l’esploratore vicentino gioacchinoGioacchino Obrietan (a sinistra in una precedente spedizione) ha raccolto più di € 20.000 che ha personalmente portato in Nepal subito dopo il violento terremoto del 25 aprile 2015, trasformandoli in aiuti umanitari e generi di prima necessità per far fronte ai primissimi giorni di emergenza.

Il prossimo 3 luglio il vicentino Gioacchino Obrietan, assieme ad alcuni volontari italiani, tra i quali il medico Giorgio Bolla, partirà nuovamente alla volta del Nepal per portare aiuti umanitari ed assistenza sanitaria alle popolazioni nepalesi in difficoltà.

Una volta in Nepal, il gruppo si dirigerà verso la valle dell’Alto Dolpo, una zona isolata a 5000 metri di quota alle pendici delle più alte vette Himalayane. A causa dell’isolamento e della difficoltà di trasporto, l’area non è stata ancora raggiunta dal sistema umanitario. Ci penseranno i 5 volontari della spedizione Himalayan Aid, itinerarioche con le donazioni che riceveranno in Italia in questi giorni acquisteranno generi di prima necessità, i quali saranno poi caricati sul dorso di cavalli e muli con i quali si cercherà di raggiungere la zona (qui l’itinerario della spedizione: doppio clic per ingrandire).

Una volta raggiunta la valle dell’Alto Dolpo, ai confini con il Tibet, il gruppo farà base presso alcuni monasteri buddisti della zona rimasti parzialmente agibili che, essendo le uniche istituzioni presenti, si sono trasformati in centri di accoglienza e ospedali da campo. Con l’aiuto dei monaci tibetani, il gruppo coordinerà la distribuzione dei generi umanitari e l’assistenza medica, con un particolare occhio di riguardo ai bambini. La spedizione rientrerà in Italia il 27 luglio.

Il progetto Himalayan Aid è patrocinato dal Rotary Club Vicenza Berici. L’intero costo della spedizione è auto finanziato a spese dei volontari e il denaro raccolto è interamente devoluto a scopi umanitari. Il progetto Himalayan Aid raccoglie donazioni anche per le adozioni a distanza fino al 30 giugno 2016. Per informazioni tel. 336376860.

 

Lascia un commento